Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

sabato 17 novembre 2012

Recensione Peccati d'inverno Lisa Kleypas



TRAMA:

Evangeline Jenner, la più timida delle quattro Zitelle, sarebbe anche la più ricca, se solo potesse entrare in possesso dell’eredità che le spetta. Pur di riuscirci, Evangeline è determinata a sfidare tutte le convenzioni. Da qui, la sua oltraggiosa proposta di matrimonio al visconte Sebastian St Vincent, uomo dalla reputazione talmente pericolosa da rovinare il buon nome di qualsiasi fanciulla. Ma Evangeline ha le idee chiare e gli pone una condizione: si concederà a Sebastian solamente la prima notte di nozze. Eppure, quando la posta in gioco è la passione, anche il cuore è a rischio.



RECENSIONE:



 Anni e anni di timidezza sembrano sparire immediatamente per la dolce Evangeline che abbiamo lasciato nel secondo libro delle audaci zitelle alle prese con un incontro del tutto inaspettato nella tana di un lupo, che altri non è che Sebastian St Vincent. 
L’incontro continua nel terzo libro e finalmente noi fan della saga abbiamo una risposta alla visita che la giovane donna fa a tarda notte all’uomo.
La zitella dalla chioma rossa ormai è alla disperazione, crede di aver trovato una soluzione per sfuggire alla triste vita che fino a poco tempo prima conduceva nella casa dei parenti della madre, i Maybricks. E quale alternativa migliore di chiedere aiuto a qualcuno disperato quanto lei?
In fondo il giovane visconte era arrivato a rapire Lillian, (ora contessa e moglie del bellissimo Marcus Westcliff)  solo per arrivare a sposare una giovane ereditiera che lo avrebbe liberato da pesante fardello dei debiti in cui era invischiato a causa della perdita dei suoi averi.
Due anime in pena direi, che si ritrovano insieme sotto un accordo ben stabilito: un matrimonio di convenienza per la libertà di una e la salvazione dell’altro.
Evie non chiede molto, vuole essere salvata dalla tirannia dei parenti che la torturano senza sosta (solo perchè interessati alla sua grande ricchezza) e di essere portata dal padre ormai in fin di vita per una grave malattia. 

Oh be’ che distratta sono, dimenticavo di accennare al fatto che la protagonista di cognome fa Jenner… eh si la nostra dolce Evie è figlia di una nostra vecchia conoscenza Ivo Jenner rivale del favoloso Derek Craven, chi non lo conosce?

Evie dopo la morte della madre è stata sottratta al padre, solo poche visite le erano concesse e ora che la morte del sopracitato era vicina voleva poter stare con il genitore fino a quando la morte non li avrebbe separati.
Sebastian cosa può chiedere di più? Un enorme ricchezza servita  su un piatto d’argento e come dovere al matrimonio solo una notte di passione poi sarebbe stato libero di continuare a vivere nella dissolutezza. 
Direi che il visconte è un personaggio apoplettico, il tipo che vuol sembrare un mostro  senza cuore, un donnaiolo incallito disposto a tutto per  risolvere i suoi guai e cosi ci è sembrato sino alla fine del secondo libro, ma Sebastian non è solo questo, è  un uomo che non sa di essere rimasto scioccato dalle triste vicende infantili e che il suo comportamento da  aitante donnaiolo senza alcuna remora fa da cornice ad un quadro ben più complesso.

I protagonisti presa una decisione partono in fretta e furia per la Scozia dove un matrimonio veloce e senza anima li avrebbe uniti. Il viaggio nonostante il freddo e gelido inverno non fa altro che scaldare un rapporto che come una pentola messa sul fuoco tende a raggiungere in punto di ebollizione.

Accompagnati dai canti scozzesi e un anello con una scritta
"Tha Gad Agam Ort"
 (significato che non vi celerò, se siete tanto curiose leggetelo :p , anche perché è la chiave universale del libro) 
i giovani si sposano, consumano il matrimoni  come la tradizione conviene e ripartono subito per Londra, dove i giorni a seguire saranno duri, difficili e pieni di ostacoli. La morte di Jenner, la casa di scommesse che sta colando a picco, i parenti che tornano alla carica e una oscura minaccia dietro il passato rischia di mettere in difficoltà gli sposini ma nessun ostacolo sarà cosi forte da separare due anime che lentamente si legano, si è disposti a tutto per mantenere questo legame, nemmeno la paura di perdere le amicizie di sempre riesce a fermarli.
Si cresce insieme, ci si prendono le proprie responsabilità e ci si apre davanti un impertinente scommessa d’amore…naturalmente tutto condito tra una risata  e una lacrima ingredienti che non mancano mai quando si tratta della Kleypas.

Questo splendore di libro e un ottimo modo per ricordare un grande classico come “Sognando Te”  in Sebastian c’è qualcosa di molto travolgente e qualcosa che rievocherà nella mente un giovane bifolco che già tempo addietro ha rapito i nostri cuori.


SAGA AUDACI ZITELLE:

1 – Segreti di una notte d’estate (Mondadori – I Romanzi, 864)
2 – Accadde in autunno (Mondadori – I Romanzi, 886)
3 – Peccati d’inverno (Mondadori – I Romanzi, 901)
4 – Scandalo in primavera (Mondadori – I Romanzi, 912)
5 – L’ultima sorpresa (Mondadori – I Romanzi, 938)

VOTO:





Nessun commento:

Posta un commento

script> //